Pengo S.P.A. Whistleblowing

Chi può fare la segnalazione
Chiunque sia testimone di un illecito o di una irregolarità riferibile a soggetti riconducibili a Pengo SpA, può effettuare la segnalazione, inclusi dipendenti, ex dipendenti e candidati a posizioni lavorative, i soci, i clienti, i partner, i fornitori (anche in regime di appalto/subappalto), i lavoratori autonomi o titolari di rapporti di collaborazione, i liberi professionisti, i consulenti, gli agenti e intermediari, i volontari e tirocinanti (retribuiti o non retribuiti), ovvero chiunque sia legittimo portatore di interesse nei confronti di Pengo SpA.


Cosa si può segnalare
Qualsiasi comportamento, atto od omissione commesso o che, sulla base di elementi concreti, potrebbe essere commesso nonché condotte, anche omissive, volte ad occultare tali violazioni.
Possono essere segnalate informazioni riferibili al personale di Pengo SpA e/o terzi relative a violazioni di leggi e regolamenti, nonché del sistema di regole e procedure vigenti all’interno della Società. Non rientrano i reclami commerciali e le contestazioni o richieste legate a interessi di carattere personale.


Come segnalare
La segnalazione deve essere adeguatamente circostanziata, cioè, avere un grado di dettaglio sufficiente, almeno astrattamente, a far emergere circostanze e fatti precisi e concordanti e relazionate a contesti determinati, nonché a consentire di identificare elementi utili ai fini della verifica della fondatezza della segnalazione quali: (i) la descrizione del fatto segnalato; (ii) i soggetti (persone fisiche o giuridiche) coinvolti; (iii) il periodo in cui si è verificato il fatto; (iv) le circostanze con cui si è venuti a conoscenza del fatto e (v) eventuali altri soggetti che possono riferire sul fatto ed annesse generalità.
Le Segnalazioni devono essere inviate attraverso i canali dedicati, indicati nella presente Locandina e meglio definiti nella Procedura aziendale di cui si è dotata Pengo SpA, privilegiando ove possibile il canale web, idoneo a garantire con modalità informatiche la riservatezza dell’identità del segnalante.


Segnalazione anonima
Pengo SpA prenderà in esame tutte le Segnalazioni ricevute, anche se anonime, ad eccezione di quelle Segnalazioni le quali, per come formulate, rendono difficile se non impossibile il contatto, ove necessario, del segnalante anonimo per chiederne la sua collaborazione e ottenere ulteriori informazioni necessarie o quantomeno utili per la verifica dei fatti segnalati.


Come viene gestita la segnalazione
Un soggetto identificato da Pengo SpA (il Gestore) esamina preliminarmente le Segnalazioni ricevute al fine di valutare l’opportunità di avviare attività di indagine sui fatti descritti, e ne verifica la loro fondatezza, dandone riscontro, affinché vengano adottate le opportune misure dagli organi competenti.

Loading...

Whistleblowing

Che cos’è il whistleblowing
Il decreto legislativo 10 marzo 2023 n. 24, di attuazione della Direttiva (UE) 2019/1937 in materia di Whistleblowing, ha introdotto una disciplina unitaria dei canali di segnalazione e delle tutele riconosciute ai segnalanti nel settore pubblico e privato a cui anche Pengo SpA si è adeguata.
Con il termine Whistleblowing si fa riferimento all’istituto che tutela chi segnala, nel contesto dell’organizzazione a cui appartiene, irregolarità o situazioni di pericolo o rischio tali da poter arrecare un pregiudizio all’ente di appartenenza o a terzi.


Chi può fare la segnalazione
Chiunque sia testimone di un illecito o di una irregolarità riferibile a soggetti riconducibili a Pengo SpA, può effettuare la segnalazione, inclusi dipendenti, ex dipendenti e candidati a posizioni lavorative, i soci, i clienti, i partner, i fornitori (anche in regime di appalto/subappalto), i lavoratori autonomi o titolari di rapporti di collaborazione, i liberi professionisti, i consulenti, gli agenti e intermediari, i volontari e tirocinanti (retribuiti o non retribuiti), ovvero chiunque sia legittimo portatore di interesse nei confronti di Pengo SpA.


Cosa si può segnalare
Qualsiasi comportamento, atto od omissione commesso o che, sulla base di elementi concreti, potrebbe essere commesso nonché condotte, anche omissive, volte ad occultare tali violazioni.
Possono essere segnalate informazioni riferibili al personale di Pengo SpA e/o terzi relative a violazioni di leggi e regolamenti, nonché del sistema di regole e procedure vigenti all’interno della Società. Non rientrano i reclami commerciali e le contestazioni o richieste legate a interessi di carattere personale.


Come segnalare
La segnalazione deve essere adeguatamente circostanziata, cioè, avere un grado di dettaglio sufficiente, almeno astrattamente, a far emergere circostanze e fatti precisi e concordanti e relazionate a contesti determinati, nonché a consentire di identificare elementi utili ai fini della verifica della fondatezza della segnalazione quali: (i) la descrizione del fatto segnalato; (ii) i soggetti (persone fisiche o giuridiche) coinvolti; (iii) il periodo in cui si è verificato il fatto; (iv) le circostanze con cui si è venuti a conoscenza del fatto e (v) eventuali altri soggetti che possono riferire sul fatto ed annesse generalità.
Le Segnalazioni devono essere inviate attraverso i canali dedicati, indicati nella presente Locandina e meglio definiti nella Procedura aziendale di cui si è dotata Pengo SpA, privilegiando ove possibile il canale web, idoneo a garantire con modalità informatiche la riservatezza dell’identità del segnalante.


Segnalazione anonima
Pengo SpA prenderà in esame tutte le Segnalazioni ricevute, anche se anonime, ad eccezione di quelle Segnalazioni le quali, per come formulate, rendono difficile se non impossibile il contatto, ove necessario, del segnalante anonimo per chiederne la sua collaborazione e ottenere ulteriori informazioni necessarie o quantomeno utili per la verifica dei fatti segnalati.


Come viene gestita la segnalazione
Un soggetto identificato da Pengo SpA (il Gestore) esamina preliminarmente le Segnalazioni ricevute al fine di valutare l’opportunità di avviare attività di indagine sui fatti descritti, e ne verifica la loro fondatezza, dandone riscontro, affinché vengano adottate le opportune misure dagli organi competenti.

Riservatezza e divieto di atti ritorsivi
Pengo SpA si impegna a garantire la massima riservatezza sui soggetti e sui fatti segnalati, nonché sull’identità del segnalante.
Sono vietate azioni ritorsive nei confronti del Segnalante, il quale, pertanto, non potrà essere licenziato o subire demansionamenti o sospensioni, o trasferimenti, o, in generale, subire altra misura organizzativa volta ad impattare negativamente sulle sue condizioni lavorative.


Segnalazioni illecite
Sono segnalazioni Illecite quelle infondate, o formulate in malafede o con grave negligenza.
In tal caso Pengo SpA si riserva di agire in difesa dei propri interessi e la tutela reputazionale dei soggetti ingiustamente segnalati.


Trattamento dei dati personali
I dati saranno trattati nel rispetto della normativa applicabile in materia di protezione dei dati personali. Le informazioni relative alla finalità e modalità di trattamento dei Dati da parte di Pengo SpA saranno disponibili all’indirizzo web della Società e sulla piattaforma sotto indicata.

CANALE DEDICATO ALLA SEGNALAZIONE

Accedi alla piattaforma web

Loading...